Taverna, Fimaa: “Senza taglio tasse e lotta evasione nessuna crescita per comparto immobiliare”

Fimaa LogoLa ripresa del sistema Italia è indispensabile per recuperare fiducia e posti di lavoro e il comparto immobiliare potrebbe giocare un ruolo di primo piano, contribuendo a produrre oltre il 20% del Pil nazionale. Senza politiche economiche efficaci di taglio delle tasse, lotta all’evasione fiscale, sburocratizzazione e risparmi attenti e mirati, i segnali di ripresa non potranno mai trasformarsi in vera crescita per il comparto immobiliare e per l’economia dell’intero Paese”. Così Santino Taverna, presidente nazionale della Fimaa, Federazione italiana mediatori agenti d’affari, a margine del convegno “Meno economia sommersa, più crescita” di Confcommercio-Imprese per l’Italia, che si è svolto stamane a Roma presso la sede Confederale, e a cui hanno partecipato tra gli altri il presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia Carlo Sangalli, il ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan e il neo direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini.

Condividiamo appieno la linea del presidente di Confcommercio-imprese per l’Italia Carlo Sangalli sulla necessità di ridurre le tasse e di evitare a tutti i costi un eventuale aumento dell’iva su imprese e famiglie – ha aggiunto Taverna – e auspichiamo che le parole del Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan sulla riduzione della pressione fiscale siano messe in atto”.

 

Taverna, Fimaa: “Senza taglio tasse e lotta evasione nessuna crescita per comparto immobiliare” ultima modifica: 2017-07-26T17:21:18+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: