Tecnocasa: Centro-Sud, diminuisce compravendita di case al mare. I dati regione per regione

È apprezzata anche la presenza di spazi esterni, come giardino o terrazzo, e della vista mare. In genere si prediligono immobili non lontano dalle spiagge, per poterle raggiungere senza utilizzare la macchina.

I dati

Tra le regioni con il ribasso dei prezzi più sensibile c’è la Basilicata, con un -8,8%, seguita dalla Sicilia (-7,2%). La Campania ha messo a segno una riduzione del 3,9% e la Puglia del 3,8%. Buona la performance dell’Emilia Romagna (-0,6%). L’analisi per coste vede una diminuzione maggiore per i comuni che si affacciano sul versante Ionico (-5,5%), seguiti da quelli posizionati sul Mar di Sardegna (-2,8%) e sulla Costa Tirrenica (-2,2%).

Lazio

Le località del Lazio hanno segnalato una diminuzione delle quotazioni dello 0,7%. Positivo l’andamento delle località appartenenti al Golfo di Gaeta – Sperlonga. In leggera contrazione i prezzi dei luoghi situati sul litorale romano.  Da segnalare la presenza di acquirenti stranieri a Sperlonga e la ricerca di soluzioni per realizzare bed&breakfast a Gaeta.

Toscana

Le quotazioni degli immobili nelle località turistiche della Toscana nella seconda parte del 2009 hanno registrato una diminuzione dei prezzi dell’1,2%. Le località posizionate sulla cosiddetta costa degli etruschi hanno segnalato un calo del 3,7%. Follonica, nell’Argentario, registra quotazioni stabili. Da segnalare il nuovo porto turistico a San Vincenzo al Mare.

Marche

Le località turistiche delle Marche hanno registrato una diminuzione delle quotazioni del 2,2% nel secondo semestre dell’anno. Stabili le quotazioni a Numana, Porto d’Ascoli e San Benedetto del Tronto. In diminuzione i prezzi a Pesaro, Porto Recanati e Senigallia.

Abruzzo

Le quotazioni delle abitazioni nelle località turistiche dell’Abruzzo nella seconda parte del 2009 sono rimaste abbastanza stabili segnalando una diminuzione dell’1,4 %. Tra le località i cui prezzi sono diminuiti si segnalano Alba Adriatica, dove sono in corso i lavori per il completamento del restyling del lungomare, Roseto degli Abruzzi e Silvi.

Campania

Le località turistiche della Campania sono diminuite del 3,9% nella seconda parte del 2009. Quella facenti parte della provincia di Napoli sono diminuite del 6,1% mentre quelle appartenenti alla provincia di Salerno sono diminuite dell’1,6%. Stabilità dei valori ad Amalfi e Vietri sul Mare. Sul mercato immobiliare di Sorrento si registra una maggiore trattativa sui prezzi richiesti dai proprietari, ancora troppo elevati rispetto alla disponibilità di spesa espressa dai potenziali acquirenti.

Molise

Le località turistiche del Molise hanno segnalato una diminuzione delle quotazioni degli immobili dello 0,9%. A Termoli la contrazione è stata dell’1,4% mentre a Campomarino Lido i prezzi sono rimasti stabili.

Puglia

In Puglia le località turistiche di mare sono diminuite del 3,8% nel secondo semestre del 2009. Stabili quelle che affacciano sul Gargano mentre sono in diminuzione le località del Salento. Da segnalare  un particolare interesse per costruzioni tipiche del Salento, dette Pajare, che si concentrano nel tratto che va da Castro a S.Maria di Leuca. Tra gli acquirenti in questa zona si registrano anche stranieri, inglesi tedeschi e americani interessati soprattutto al mercato delle soluzioni indipendenti. Stabili i prezzi a Vieste nella seconda parte dell’anno 2009. Il mercato immobiliare della casa vacanza inizia a dare segnali di ripresa, dopo un periodo di stasi. Ad acquistare sono sia acquirenti che arrivano da Foggia e provincia che dal Nord Italia.

Basilicata

In diminuzione dell’8,8% i prezzi delle località turistiche della Basilicata, Nova Siri e Policoro.

Calabria

In Calabria le quotazioni delle abitazioni sono diminuite del 3,1% nella seconda parte del 2009. Si segnalano a Scalea un discreto interesse da parte di acquirenti russi. Lo sviluppo edilizio interessa le i comuni Schiavonea e Soverato.

Tecnocasa: Centro-Sud, diminuisce compravendita di case al mare. I dati regione per regione ultima modifica: 2010-07-28T07:21:23+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: