Tecnocasa: nuove aperture in Polonia

“Nel primo trimestre del 2012 – spiega Gianni Scaccianoce, responsabile sviluppo Tecnocasa Polonia – a Cracovia il prezzo medio si attesta intorno ai 1.600 euro-mq (6.491 z?) rispetto ai 1450-mq del 2011, mentre nelle zone limitrofe al centro della città si è registrata una lieve diminuzione dei valori. Analizzando i dati del primo trimestre del 2012, e confrontandoli con lo stesso periodo del 2011, si nota che il prezzo di vendita è diminuito dell’8,2%. Nei primi mesi del 2012 si riscontra una contrazione delle compravendite rispetto agli ultimi mesi dell’anno precedente. I proprietari delle unità abitative pur di vendere sono disposti ad abbassare i prezzi, infatti i valori sono diminuiti di circa il 10% rispetto all’anno precedente. A fronte di questa diminuzione aumentano invece le compravendite di spazi commerciali. I quartieri dove gli immobili hanno registrato i prezzi più elevati sono: Debniki 1800/mq (7.317,80 z?), Podgórze 1700/mq (6 .650.640. z?). e Ruczaj 1400/mq (6 486.780. z?). Le analisi non riguardano le unità abitative situate nella Città Vecchia. Le case con i valori più bassi si trovano invece nei distretti di Koz?ówek ,1000/mq (4 634 z? ), Kurdwanów 1100/mq (5 180 z?) e Grzegorzki-Dabie 1200/mq (5 385 z?)”.

“Nel primo trimestre del 2012 – continua Scaccianoce – ci sono state domande più frequenti da parte di potenziali acquirenti con disponibilità di spesa fino a 65.600 euro (300 mila z?). Negli anni passati i potenziali acquirenti avevano una maggiore possibilità di scelta e accesso al credito. Nei primi tre mesi del 2012 invece, chi si èavvicinato all’acquisto della casa ha dovuto spesso rinviare anche per le politiche restrittive degli istituti di credito”.

“La tipologia più acquistata è il bilocale (43,72% delle transazioni), con una metratura di 45-55 mq. Al secondo posto ci sono i  trilocali (28,34%) ed infine i monolocali (19,84%). Gli acquirenti preferiscono palazzine costruite tra il 60′-70 ‘con pochi piani e in mattoni a vista. Queste tipologie sono presenti per lo più nei distretti di Kurdwanów, Grzegorzki – Dabie, Debniki. Sempre più, gli acquirenti, sono attirati dalle facciate e dalle rifiniture dei palazzi più che dal prestigio del quartiere. L’offerta immobiliare a Cracovia è molto eterogenea, si trovano immobili con caratteristiche architettoniche e impiego di materiali molto diversi tra loro”.

“Sono molti gli acquirenti provenienti dall’estero – conclude il responsabile –.  I motivi che li portano in Polonia sono collegati per lo più all’investimento. Cracovia è infatti una città universitaria, e attira molti giovani di diverse nazionalità, si tratta soprattutto di americani, norvegesi, italiani e inglesi. Il trend dei prossimi mesi vedrà un mercato immobiliare nel quale i prezzi caleranno lievemente per poi stabilizzarsi nel corso dell’anno”.

Tecnocasa: nuove aperture in Polonia ultima modifica: 2012-07-09T11:09:38+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: