Tecnocasa Spagna e Università Pompeu Fabra, Barcellona: i dati sul mercato immobiliare spagnolo

Tecnocasa LogoA Barcellona si è svolta la Conferenza stampa sul mercato immobiliare spagnolo nel II semestre del 2014, con dati raccolti e analizzati dall’Ufficio studi del Gruppo Tecnocasa Spagna e l’Università Pompeu Fabra di Barcellona (Upf). Lo studio, che si realizza da più di dieci anni,  per la prima volta comprende un nuovo report dedicato al mercato delle locazioni.

Nel secondo semestre del 2014, il prezzo di una tipologia usata aumenta dell’1,12%. Questo incremento rappresenta il primo dato positivo degli ultimi 4 anni. Con un valore di 1.458 euro al mq, il ribasso delle quotazioni, che ha caratterizzato il mercato spagnolo negli ultimi tempi, lascia il posto a una fase di stabilità.

Il modesto aumento dei valori immobiliari arriva dopo una riduzione accumulata dal primo semestre del 2007 del 58,21%. Sembra che il processo di assestamento si sia concluso e che il mercato rimarrà stabile per il prossimo futuro.

Siviglia è la città con la maggiore diminuzione dei prezzi (-4,5%). Il ribasso è dovuto al fatto che in Andalusia i prezzi sono cominciati a scendere un po’ più tardi. A Barcellona invece si registra l’aumento più evidente (+5,84%). Valencia si riconferma la metropoli in cui comprare casa costa meno (775 euro al mq).

Leggi lo studio 

Tecnocasa Spagna e Università Pompeu Fabra, Barcellona: i dati sul mercato immobiliare spagnolo ultima modifica: 2015-03-02T18:00:35+00:00 da Redazione 2

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: