The Mortgage Factory annuncia l’ingresso di Capital Money nel capitale sociale con una quota del 42,5%

Un importante partner per The Mortgage Factory, la prima fabbrica di prodotti e processi dedicata alle reti di distribuzione di prodotti finanziari; Capital Money, presente sul mercato con una rete capillare di circa 100 punti affiliati.


{jcomments on}

 

The Mortgage Factory, spin?off del Back Office Tree Finance, annuncia l’ingresso di Capital Money nel capitale sociale con una quota del 42,5%.

Per la firma del nuovo accordo societario tra TMF e Capital Money erano presenti i vertici delle società:

  • Umberto Botti – presidente di Tree Finance;
  • Federico Cancarini ? amministratore delegato di Capital Money;
  • Matteo Arata – amministratore delegato The Mortgage Factory.

Presenti in sala anche Enrico Quadri, consigliere delegato Tree Finance, Ugo Giordano amministratore delegato di Tree Finance, Sergio Merisio e Antonio Loda, rispettivamente presidente e vice presidente di Capital Money.

L’ingresso di Capital Money nell’azionariato di TMF rafforza ulteriormente la società, che grazie al know?how raggiunto e al progetto industriale, è diventata un polo di attrazione anche per le reti esterne a quelle di Tree Finance (Gabetti Finance, Rexfin e Smartfin) che operano nel settore della mediazione creditizia e a cui TMF offre servizi altamente competitivi.

L’accordo, che sarà annunciato all’interno di Leadership Forum 2° Summer Edition (16 giugno), permetterà ai due importanti player della mediazione creditizia di rafforzare il sistema operativo di back office centrale, unico nel settore e importante valore aggiunto nell’attività delle reti della mediazione creditizia, e di mettere a disposizione del cliente finale servizi ad alto standard qualitativo: vero punto centrale di tutta l’attività di queste reti.

In un momento in cui il mercato della mediazione creditizia si sta profondamente rinnovando, TMF decide di aprirsi a soggetti terzi e sceglie Capital Money come partner privilegiato. Infatti, la genesi della società, il suo ruolo nel settore e l’esperienza e la credibilità che ha conseguito sul mercato, l’hanno fatta subito qualificare come la società più idonea e in linea con la mission di TMF. Anche Capital Money ha ravvisato in TMF, stessa unità di intenti e stesso obiettivo di servizio al cliente e ha considerato strategica e di enorme importanza l’acquisizione delle quote.

TMF ? voluta fortemente dal management di Tree Finance – ha come obiettivo quello di assicurare ai clienti e alle reti di mediazione creditizia del Gruppo convenzioni competitive con gli istituti di credito grazie a una efficiente gestione di tutti i processi della filiera: dall’origination sino alla stipula del mutuo, con un processo che anticipa l’evoluzione del settore e consente il mantenimento dei nuovi standard imposti dall’imminente riforma del mercato del credito.

Il percorso e lo sviluppo del progetto TMF ha inizio l’11 novembre 2009 al Leadership Forum di Milano, quando Tree Finance comunica al mercato la partnership con Crif Service, società del Gruppo CRIF, leader nei servizi di supporto alla gestione del credito e Business Process Outsourcing, partnership che porta alla costituzione di Crif ICM.

Vis 1001

The Mortgage Factory annuncia l’ingresso di Capital Money nel capitale sociale con una quota del 42,5% ultima modifica: 2010-06-14T19:21:18+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: