Torino, accordo tra Comune e Banca Sella per pagamento imposte comunali e multe con smartphone

Risparmiare tempo ed evitare le code che solitamente si affrontano nel momento di pagare i tributi comunali o le multe del codice stradale grazie al proprio smartphone. Con l’accordo siglato tra Soris Torino e il Gruppo Banca Sella, i cittadini potranno infatti effettuare i pagamenti comodamente da casa o in qualsiasi altro luogo direttamente dal proprio cellulare, senza più la necessità di recarsi fisicamente agli sportelli dedicati alla riscossione.Con la nuova modalità di pagamento Up Mobile, l’applicazione di mobile payment del Gruppo Banca Sella, i cittadini torinesi, potranno effettuare due tipologie differenti di pagamenti: la prima è relativa ai tributi comunali torinesi, come l’imposta sui rifiuti, il canone sulle iniziative pubblicitarie e per l’occupazione degli spazi pubblici; la seconda invece è relativa al pagamento delle multe derivanti dall’infrazione del Codice della Strada nel comune di Torino.

Basterà semplicemente lanciare l’applicazione Up Mobile, inquadrare e fotografare il codice data matrix riportato sui bollettini dei tributi comunali e sulle notifiche delle infrazioni stradali e confermare in tutta sicurezza il pagamento. A transazione avvenuta sullo schermo del telefono comparirà la ricevuta del versamento effettuato. L’operazione, che può essere eseguita ventiquattrore su ventiquattro ogni giorno della settimana, senza più fare code agli sportelli, avrà un costo di 1,70 euro

Up Mobile può essere utilizzato da chiunque abbia una carta di credito o una prepagata di qualsiasi banca ed è scaricabile gratuitamente dall’App Store o da Google Play, per tutti i sistemi IOS e Android.

Il pagamento dei tributi e delle multe del comune di Torino si va ad aggiungere alle altre modalità di pagamento disponibili tramite Up Mobile, che permette in alcune città di acquistare i biglietti dei mezzi pubblici tramite la geolocalizzazione , pagare le bollette del gas e del consumo di acqua, di fare acquisti  fotografando con il proprio smartphone i Qr Code  presenti, ad esempio, sulla vetrina di un negozio in qualsiasi momento, anche se chiuso, direttamente dal volantino recapitato a casa con le offerte del momento, da un manifesto pubblicitario in strada o da uno degli oltre quattromila siti di e-commerce degli esercenti convenzionati.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Torino, accordo tra Comune e Banca Sella per pagamento imposte comunali e multe con smartphone ultima modifica: 2013-07-26T10:21:34+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: