UBI Banca, arrivati i risultati dell’EBA: richiesto un rafforzamento patrimoniale pari a 1.393 milioni di euro

Come specificato anche nella nota, in relazione a tali risultanze la richiesta dell’EBA risulta così articolata:

• UBI Banca, così come le altre banche che manifestano esigenze di rafforzamento patrimoniale sulla base dell’esercizio suddetto, dovrà presentare alla Banca d’Italia entro il 20 gennaio 2012 un piano per il raggiungimento di un Core Tier 1 ratio pari al 9% entro la fine di giugno 2012;

• il piano verrà discusso con le autorità nazionali competenti nell’ambito dei collegi dei supervisori e con l’EBA.

UBI Banca rimarca come “l’esistenza di diversi metodi di ponderazione degli attivi nei diversi Paesi renda più difficilmente confrontabili le situazioni patrimoniali delle diverse Banche attraverso un unico indicatore sintetico (il Core Tier 1), generando esiti in cui può apparire raccomandabile un rafforzamento di capitale di fatto non necessario. Questo potrebbe inoltre comportare implicazioni procicliche sull’economia reale a causa del freno indotto negli impieghi. Per tali ragioni UBI Banca auspica che le criticità evidenziate possano essere risolte nelle sedi opportune coerentemente con le scadenze previste”.

UBI Banca farà tuttavia ogni miglior sforzo per raggiungere un Core Tier 1 ratio del 9% entro la fine di giugno del 2012, tramite un mix di azioni che verranno presentate all’Autorità di Vigilanza nazionale entro il 20 gennaio 2012.

Leggi il comunicato completo

UBI Banca, arrivati i risultati dell’EBA: richiesto un rafforzamento patrimoniale pari a 1.393 milioni di euro ultima modifica: 2011-12-09T12:26:29+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: