Ubi Banca, fusione per incorporazione di Banca Tirrenica e Banca Federico del Vecchio

Ubi Banca LogoUbi Banca ha comunicato l’avvenuta l’iscrizione presso i competenti registri delle imprese dell’atto di cui all’art. 2504 del codice civile relativo alla fusione per incorporazione di Banca Tirrenica s.p.a. (“Banca Tirrenica”) e di Banca Federico del Vecchio s.p.a. (“Banca del Vecchio”) in Ubi Banca, stipulato in data 14 novembre 2017. Gli effetti verso i terzi della fusione di Banca Tirrenica e di Banca del Vecchio in Ubi Banca decorreranno dal 27 novembre 2017, gli effetti contabili e fiscali dall’1 ottobre 2017.

La fusione di Banca Tirrenica e di Banca del Vecchio non comporterà alcuna modifica dello statuto sociale di Ubi Banca, né in materia di numero delle azioni e di ammontare del capitale sociale (entrambe le società incorporande sono infatti detenute al 100%, direttamente o indirettamente, da quest’ultima), né con riferimento ad altre clausole statutarie.

Si rammenta che la citata fusione fa seguito a quella di Banca Adriatica e di Carilo, perfezionatasi con data di decorrenza degli effetti verso i terzi dal 23 ottobre 2017 come, fra l’altro, da comunicato stampa del 23 ottobre 2017. Il perfezionamento della fusione di Banca Teatina in Ubi Banca è invece programmato entro la fine del  mese di febbraio 2018, anche in questo caso senza alcun effetto sullo statuto.
Ubi Banca, fusione per incorporazione di Banca Tirrenica e Banca Federico del Vecchio ultima modifica: 2017-11-17T14:27:00+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: