UBI Comunità: credito e servizi per l’economia sociale e il volontariato

UBI Banca, da sempre attenta al sostegno e allo sviluppo delle eccellenze sociali ed economiche dei territori in cui opera, presenta UBI Comunità, la piattaforma di servizi e di strumenti dedicati alle organizzazioni non profit e alle istituzioni religiose.
UBI Banca, da sempre vicina alle iniziative virtuose dei soggetti pubblico-privati dei territori in cui è attiva, riconosce l’importanza delle organizzazioni non profit nel sistema Italia per la capacità di generare valore economico e sociale per la collettività. A conferma del valore del Terzo Settore nel nostro Paese i dati parlano di circa 250.000 Organizzazioni Non Profit che coinvolgono quasi 5 milioni di volontari e dipendenti, generando un fatturato annuo di 46 miliardi di euro con un contributo al PIL nazionale che le ricerche stimano tra il 3% e 5%.

Oggi, a causa della diversificazione dei bisogni sociali (servizi integrativi e complementari a quelli erogati dal welfare statale) e della contrazione dei fondi pubblici disponibili nonché, a causa della crisi economica, del sostegno da parte dei privati, le organizzazioni non-profit, per assolvere appieno le loro funzioni, necessitano di un apporto crescente di risorse finanziarie e di partner bancari in grado di cogliere e valorizzare i loro elementi distintivi per rispondere in modo ottimale ai bisogni emergenti.

Per affrontare queste importanti tematiche direttamente con gli operatori del settore UBI Banca ha organizzato una serie di incontri nelle principali città in cui il Gruppo opera. Gli appuntamenti fissati nel 2011 sono a Pavia (25 novembre), Jesi (29 novembre), Genova (2 dicembre) e Bergamo (13 dicembre). Il road show proseguirà nel 2012 toccando altre importanti piazze quali Brescia, Torino, Napoli, Varese.

“In questo contesto evolutivo del welfare – commenta Rossella Leidi, responsabile MacroArea Commerciale di UBI Banca – il ruolo di UBI Banca, che si concretizza con UBI Comunità, è quello di sostenere e contribuire alla crescita di iniziative e progetti che creino valore per la società e favoriscano lo sviluppo dell’economia del bene comune. Siamo orgogliosi di aver sviluppato questo progetto che conferma la nostra vicinanza e il nostro sostegno ai territori di riferimento. Con questa iniziativa il Gruppo UBI si prefigge di valorizzare ulteriormente la prossimità territoriale per accreditarsi come punto di riferimento del comparto non profit”.

Su queste basi UBI Banca ha sviluppato un modello innovativo di servizio dedicato alle realtà del Terzo Settore, elaborato anche a seguito dei risultati di una recente indagine che ne verificasse bisogni, priorità e dinamiche evolutive in atto, e finalizzato ad identificare un approccio commerciale strutturato al comparto in termini anche di sostegno bancario e creditizio alla gestione quotidiana dell’attività, alla progettualità  ed agli investimenti. UBI Comunità infatti affianca ad un’offerta di gestione dell’operatività bancaria semplificata, sicura ed economica, soluzioni creditizie diversificate per l’anticipazione dei contributi e delle entrate, nonché una gamma di finanziamenti flessibili e personalizzabili per avviare o accelerare percorsi di crescita economicamente sostenibile e di innovazione sociale.

Le soluzioni di UBI Comunità per l’operatività quotidiana includono la possibilità di scegliere tra prodotti a canoni vantaggiosi, un conto tradizionale a spese contenute e comprensivo di un forfait di operazioni annuali gratuite o un conto online con operazioni illimitate su internet. A questi si affianca la possibilità di integrare il POS anche sul sito internet così da semplificare e velocizzare la raccolta fondi e l’opportunità di accedere a prodotti assicurativi specifici nonché gestire la liquidità con un tasso di interesse commisurato al livello delle somme depositate sul conto a garanzia di maggiori remunerazioni delle eccedenze temporanee di liquidità.

Le soluzioni finanziarie per l’anticipazione dei contributi e delle entrate sono studiate per le organizzazioni che operano sulla base di accordi e convenzioni con enti pubblici e privati. UBI Comunità consente, infatti, di anticipare le disponibilità derivanti da crediti, donazioni, quote associative ed altre entrate e contributi attesi o maturati. In particolare, Anticipo Entrate Enti Pubblici si presta per chi ha rapporti con la pubblica amministrazione e necessita quindi di incassare prima quei crediti e contributi la cui erogazione è differita nel tempo. Infine, Fideiussioni non profit per ottenere anticipazioni a fronte di iniziative e progetti e Anticipo 5X1000 completano l’offerta.

Una gamma di finanziamenti per lo sviluppo e per la crescita arricchisce la piattaforma di UBI Comunità sia per i bisogni di breve periodo (iniziative specifiche e progetti, acquisto di beni e servizi), sia per sostenere nel medio-lungo periodo la realizzazione di investimenti per l’erogazione di servizi di pubblica utilità, in settori quali i servizi sociali, la sanità, la natura, l’istruzione, la ricerca, la cultura.

UBI Comunità prevede infine prodotti e servizi a condizioni agevolate dedicate agli stakeholder delle organizzazioni non profit, ovvero a dipendenti, collaboratori, volontari, soci e utenti dei servizi erogati dalle organizzazioni stesse; tale offerta, che si affianca a quella tradizionale retail del Gruppo, permette di avere condizioni agevolate su un’importante gamma di prodotti e servizi bancari, tra cui un conto corrente, una carta prepagata ricaricabile dotata di IBAN e prestiti personali/mutui.

Le Banche del Gruppo UBI hanno avviato un percorso formativo ad hoc per specifiche figure professionali, ad oggi oltre 600 dipendenti, finalizzato a trasferire alla rete commerciale le competenze necessarie a comprendere le peculiarità dell’articolata realtà non profit ed instaurare relazioni efficaci e virtuose.

UBI Comunità: credito e servizi per l’economia sociale e il volontariato ultima modifica: 2011-11-18T13:43:30+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: