UK, diminuisce il numero di case in vendita a settembre: -14% a/a. Brutte notizie anche per le proprietà vendute, -0,5%

Come puntualmente riportato da Agency Express Property Activity Index – società che monitora i trend del mercato residenziale anglosassone – il numero delle nuove case in vendita a settembre è sceso del 7,6% rispetto al mese di agosto e del 14,2% in confronto allo stesso periodo dello scorso anno.

In caduta libera anche il numero di proprietà vendute: -5,5% rispetto al mese di agosto, e -0,5% anno su anno. L’Indice rivela anche significative variazioni a livello regionale: in Scozia si è registrato un +10% rispetto al mese precedente, una crescita che si accompagna anche al 6,2% East Midlands.

Valori molto diversi a Londra, dove il calo è stato invece significativo: il numero di proprietà vendute è infatti sceso del 22,1% in confronto con agosto. Brutte notizie arrivano anche dal North-East: -18,3%.

Per quanto riguarda l’elenco di case in vendita, West Midlands ha mostrato un +3,1% e la Scozia un +2,4, mentre nel Galles e nel North West c’è stato un crollo considerevole rispetto al mese di agosto: -22,3% e -14,9% rispettivamente.

Stephen Watson, managing director di Agency Express, ha così commentato: “A prima vista i dati possono sembrare discordanti, e in un certo senso può essere vero. Tuttavia rivelano anche segnali incoraggianti, con diverse regioni e singole città del paese in controtendenza rispetto ai negativi trend stagionali”.

“Il mercato immobiliare pare stai trovando una nuova fiducia da parte dei consumatori – ha aggiunto – seppur in un contesto economico in cui a prevalere è l’incertezza, sia a casa sia all’estero. Credo sia importante riconoscere i progressi che il mercato ha fatto dal 2008 a oggi, risollevandosi, in parte, da una crisi la cui soluzione appare ancora lontana”.

UK, diminuisce il numero di case in vendita a settembre: -14% a/a. Brutte notizie anche per le proprietà vendute, -0,5% ultima modifica: 2011-10-07T13:05:02+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: