Unicredit, il cda approva una profonda revisione strategica sotto la guida del nuovo ad Jean Pierre Mustier

Unicredit LogoIl consiglio di amministrazione di Unicredit ha discusso ed approvato l’avvio di una profonda revisione della strategia del gruppo sotto la guida del nuovo amministratore delegato Jean Pierre Mustier.

La revisione strategica, spieg auna nota, riguarderà tutte le principali aree della banca al fine di rafforzare e ottimizzare la dotazione di capitale del Gruppo, migliorarne la redditività, garantire una continua evoluzione delle attività di business e mantenere la flessibilità necessaria a cogliere tutte le opportunità di generazione di valore. Ci sarà un’attenzione specifica alle opportunità di ottimizzazione del capitale, a una aggiuntiva riduzione dei costi, al cross-selling fra le diverse entità del gruppo e, soprattutto, all’ulteriore miglioramento della disciplina nella gestione del rischio.

Unicredit ha fortissime radici in Italia che rendono le sue attività nel Paese essenziali per il gruppo. La rivisitazione della rete retail e la conseguente digitalizzazione dei servizi, già in atto, continueranno a ritmo sostenuto, con un focus crescente sulla gestione della relazione con la clientela per far leva sui nostri punti di forza distintivi. Nel corporate banking è già in corso una focalizzazione crescente sui grandi attori italiani dell’export globale, sulle medie aziende più dinamiche e sui settori imprenditoriali in espansione.

Asset strategici quali Hvb, la Cee ed il Cib proseguiranno nel loro sviluppo, aumentando, ovunque possibile, cross-selling e sinergie pur mantenendo un grande impegno nel garantire l’efficienza dei processi e l’ottimizzazione degli Rwa. Tutti gli asset, nessuno escluso, saranno soggetti alla stessa attenta e disciplinata gestione del capitale e sarà valutata ogni opportunità di generazione di valore incrementale, potenzialmente anche attraverso dismissioni. Verrà anche definito un approccio più proattivo nella gestione del portafoglio non core così da accelerare il rafforzamento del bilancio.

“La revisione strategica sarà ad ampio raggio – ha spiegato Mustier -. Adotteremo un approccio diversificato in base ai diversi asset, così da assicurare in futuro la massima creazione di valore per tutti gli stakeholder di Unicredit. Come sempre, la nostra priorità assoluta è, e rimarrà, quella di servire l’ampia base di clientela di Unicredit con i nostri prodotti e servizi e fornire l’accesso alla nostra rete senza eguali in Europa occidentale e centro orientale”.

Leggi il comunicato

Unicredit, il cda approva una profonda revisione strategica sotto la guida del nuovo ad Jean Pierre Mustier ultima modifica: 2016-07-12T10:54:46+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: