Unicredit, il Mobile Banking si rinnova: nasce la versione per Android aumentano i servizi con la gestione titoli e l’accesso per le imprese

L’apertura al sistema operativo di Google è la risposta a un importante trend di mercato: gli ultimi dati Nielsen (Nielsen Company, giugno 2011) rilevano che in sei mesi, in Italia, Android ha triplicato la propria quota di mercato raggiungendo il 7,4% del totale degli smartphone. Il dato insegue le dinamiche che hanno caratterizzato il mercato americano nel quale, ad oggi, si registra una diffusione di smartphone Android pari al 36%.

Oltre a estendere le piattaforme di utilizzo, con questo nuovo prodotto UniCredit ha arricchito la gamma dei servizi offerti puntando su funzionalità aggiuntive, quali l’accesso per le piccole e medie imprese e la gestione titoli, cui se ne aggiungeranno altre nel rilascio previsto durante l’estate. Il traguardo raggiunto è una tappa importante del percorso intrapreso a novembre 2010 con il lancio della prima versione dell’applicazione.

La soluzione UniCredit, puntando su semplicità d’uso, sicurezza e attenzione ai bisogni dell’utenza, è riuscita ad attestarsi come benchmark di successo nel panorama del mobile banking italiano. Un risultato significativo legittimato dalla presenza di servizi esclusivi come il mobile token, uno dei primi casi al mondo di generatore di password “usa e getta” per operazioni bancarie su applicazione mobile.

A distanza di mesi dal primo rilascio l’applicazione di mobile banking di UniCredit – dichiara Liana Gentile, head of internet & mobile banking channel management Italy in UniCredit – continua ad avere riscontri di gradimento eccezionali dalla clientela. Abbiamo arricchito il prodotto con ulteriori servizi e funzionalità che offriranno ai nostri clienti la possibilità di gestire e controllare tutti i loro rapporti bancari attraverso il proprio cellulare”.

Stefano Andreani, amministratore delegato di Opentech ENG, commentando la scelta tecnologica effettuata, aggiunge: “Il nostro obiettivo è stato ottimizzare l’esperienza utente in funzione del dispositivo di accesso. La soluzione tecnologica che abbiamo integrato assieme a UniCredit Global Information Services comprende client nativi per le piattaforme più diffuse e un sito mobile compatibile con tutti i telefoni che hanno accesso a internet, evitando sia esclusioni sia una standardizzazione verso i dispositivi meno performanti”.

Unicredit, il Mobile Banking si rinnova: nasce la versione per Android aumentano i servizi con la gestione titoli e l’accesso per le imprese ultima modifica: 2011-08-04T10:00:05+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: