Unicredit insieme a Fidimpresa Lazio e il Fondo europeo per gli investimenti per sostenere le Pmi laziali

Unicredit LogoUnicredit e Fidimpresa Lazio hanno presentato un accordo che consentirà di liberare le garanzie fornite dai confidi, mettendo a disposizione capitale e permettendo all’istituto di credito di erogare ulteriori 8 milioni di finanziamenti garantiti.

A illustrare l’iniziativa alle circa 30 aziende presenti all’incontro: Ettore Quadrani, presidente Fidimpresa Lazio, Raffaele Potenza, Coordinamento e Supporto Specialisti Confidi Unicredit, Germana Pitotti, direttore generale Fidimpresa Lazio, Danilo Bracaglia, direttore commerciale Fidimpresa Lazio e Gianluca Tricarico, direttore Area Commerciale “Roma Litorale” Unicredit.

L’accordo, spiega una nota, si inscrive nell’iniziativa denominata Ampiacredito che si realizza tramite il tranched cover, una tecnica di finanza strutturata prevista dalla normativa di vigilanza bancaria attraverso la quale, relativamente a un portafoglio di finanziamenti garantiti dai Confidi già erogati dalla banca, è possibile liberare la garanzia personale in essere sostituendola con un deposito in contanti.

Tale deposito monetario è costituito al 50% dai confidi, per la copertura delle prime perdite, e dal Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI)  per l’altro 50%. Ampiacredito comporta per i confidi, da un lato, la limitazione del loro rischio all’importo del deposito costituito e, dall’altro, la liberazione di Patrimonio da poter utilizzare per garantire nuovi finanziamenti che la Banca si impegna ad erogare a supporto delle PMI. La strutturazione della tranched cover è curata dall’area Finanza della Banca.

Con l’iniziativa Ampiacredito, con la quale la nostra Banca, liberando una parte delle garanzie fornite dai Confidi, consente loro di rafforzare ulteriormente la capacità di garantire il credito, siamo in grado, a oggi, di erogare 120 milioni di euro di nuovi finanziamenti in tutto il territorio nazionale – ha sottolineato Mario Fiumara, responsabile Public Sector & Territorial Development Centro di UniCredit -. Siamo convinti che i confidi possano svolgere un ruolo molto importante nel sostegno alle Pmi. Lo testimonia questa iniziativa, che si inserisce tra i filoni di UniCredit per l’Italia, il nostro piano lanciato lo scorso anno con l’obiettivo di erogare 40 miliardi di nuova finanza e accompagnare 20.000 piccole imprese all’estero nel triennio 2012-2015”.

 “Questo è il primo di una serie di incontri in programma sul territorio regionale promossi con Unicredit, banca da sempre partner consolidato di Fidimpresa Lazio – ha dichiarato Ettore Quadrani, presidente di Fidimpresa Lazio – perché proprio in un contesto di contrazione degli impieghi verso il sistema delle imprese Ampiacredito rappresenta un’iniziativa importante per le PMI laziali che potranno così beneficiare di nuove risorse a supporto dell’economia reale”.

Siamo lieti di siglare oggi questo ulteriore accordo con UniCredit. L’intesa si inserisce nell’ambito della prima operazione di cartolarizzazione nell’ambito del Programma Quadro per la Competitività e l’Innovazione (CIP) dell’Ue – ha spiegato Alessandro Tappi, direttore garanzie del Fei – un’operazione innovativa e necessaria, in un momento molto particolare per l’economia, che consentirà di mettere a disposizione delle imprese nuove risorse per far fronte alle esigenze di liquidità sul mercato”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Unicredit insieme a Fidimpresa Lazio e il Fondo europeo per gli investimenti per sostenere le Pmi laziali ultima modifica: 2013-10-28T17:41:12+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: