UniCredit, utile netto di 1.331 milioni nel primi 9 mesi dell’anno

Il consiglio di amministrazione di UniCredit ha approvato i risultati consolidati dei primi 9 mesi del 2009, che si sono chiusi con un utile netto di pertinenza pari a 1.331 milioni di euro, di cui 394 milioni nel terzo trimestre.

L’andamento trimestrale conferma la capacità del gruppo di generare utile e capitale, pur riflettendo proventi da negoziazioni inferiori agli eccezionali livelli del secondo trimestre 2009 e gli effetti negativi sui margini dei depositi del contesto di tassi estremamente bassi. Il terzo trimestre 2009 evidenzia anche un rallentamento della crescita dei crediti problematici ed un ulteriore miglioramento della struttura dello stato patrimoniale.

L’andamento del terzo rispetto al secondo trimestre del corrente esercizio evidenza alcuni sviluppi interessanti: la crescita delle commissioni nette, la buona tenuta del risultato netto di negoziazione, copertura e fair value ed una ulteriore flessione dei costi operativi. Si è evidenziata, d’altro canto, una riduzione trim/trim del margine di interesse.

Il margine d’intermediazione ha mostrato una crescita del 7%, raggiungendo i 21.129 milioni nei primi nove mesi del 2009. Gli interessi netti si attestano a 13.287 milioni di euro nei primi nove mesi del 2009, mostrando un buono sviluppo a/a (+3% a cambi e perimetro costanti) nonostante il progressivo impatto del decrescere dei tassi e la cancellazione, dal terzo trimestre 2009, delle commissioni di massimo scoperto. Gli interessi netti raggiungono 3.927 milioni nel terzo trimestre, in flessione di 783 milioni rispetto al secondo trimestre 2009, anche per il venire meno di alcune componenti non ricorrenti.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito: www.unicreditbanca.it

UniCredit, utile netto di 1.331 milioni nel primi 9 mesi dell’anno ultima modifica: 2009-11-16T10:27:07+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: