Unicredit vende a Sia le sue attività di elaborazione dei pagamenti con carte in Italia, Germania e Austria

Unicredit LogoUnicredit ha reso noto che la sua società globale di servizi, Unicredit Business Integrated Solutions (Ubis), e Sia hanno firmato un accordo per la cessione delle attività di elaborazione dei pagamenti tramite carte di pagamento di Ubis in Italia, Germania e Austria per un corrispettivo di 500 milioni di euro in contanti (equivalente a un P/Ebitda di circa 12x).

Allo stesso tempo, si legge in una nota, il gruppo ha deciso di firmare un contratto di outsourcing della durata di dieci anni con Sia per la fornitura di servizi di elaborazione dei pagamenti tramite carte di pagamento. Questo consentirà a Unicredit di mantenere l’accesso allo stesso standard di servizio di alta qualità, uscendo invece da un’attività non-core. L’operazione genererà un utile netto consolidato di circa 440 milioni di euro per Unicredit nel

2016, con un impatto positivo atteso sul CET1 ratio fully loaded di circa 12 punti base.

La chiusura dell’operazione è attesa per la fine del 2016, una volta ottenute le consuete autorizzazioni regolamentari.
La cessione delle attività di elaborazione dei pagamenti tramite carte di pagamento rientra nell’impegno di Unicredit a cogliere le opportunità di creazione di valore, in linea con un rinnovato focus su una gestione di capitale fortemente disciplinata e le iniziative di ottimizzazione del capitale. PricewaterhouseCoopers e Hsbc hanno fornito assistenza come consulenti finanziari, mentre Dla Piper come consulente legale.
Unicredit vende a Sia le sue attività di elaborazione dei pagamenti con carte in Italia, Germania e Austria ultima modifica: 2016-08-03T17:48:08+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: