Veneto Banca e Finest per l’internazionalizzazione delle imprese

L’accordo, di durata biennale, intende sfruttare le sinergie che nascono dall’incontro tra una realtà bancaria che vanta una presenza storica nell’Est Europa, grazie alle controllate in Romania, Moldavia, Croazia e Albania, e una società specializzata nella cooperazione economica con i Paesi dell’Europa centro-orientale e balcanica la Russia e la Comunità degli Stati Indipendenti, vero punto di riferimento delle aziende dell’Italia nord orientale per l’internazionalizzazione.

“Il sostegno alle imprese che internazionalizzano è un’attività che il Gruppo Veneto Banca svolge da tempo – ha spiegato Cataldo Piccarreta, responsabile della direzione mercato del Gruppo Veneto Banca – un impegno nato dall’attenzione che questa realtà bancaria ha sempre rivolto alle pmi e alle loro esigenze. Siamo stati tra i primi a capire l’importanza che l’internazionalizzazione stava assumendo per gli imprenditori nordestini, accompagnandoli prima in Romania e successivamente in Moldavia, Croazia e Albania.Anche oggi, export e internazionalizzazione sono considerati fattori chiave per competere sul mercato; per questo la nostra offerta si fa sempre più puntuale, grazie all’unione e alla condivisione di esperienza che l’accordo con Finest fornisce ai nostri clienti”.

“Con accordi operativi e concreti come questo – ha dichiarato il presidente di Finest Renato Pujatti – Finest sta sviluppando una complessa rete di enti e istituti di credito a sostegno delle imprese del territorio, al fine di favorire azioni integrate che potenzino il valore di ognuno e offrano alle nostre aziende un pacchetto completo di servizi per il loro business all’estero. Investire sui mercati internazionali per trovare nuove e proficue nicchie di mercato è un’operazione tanto necessaria, in una realtà globalizzata e altamente competitiva come quella attuale, quanto difficoltosa. Sono richieste ingenti risorse finanziarie, know how, management e contatti istituzionali: tutti elementi non facilmente accessibili alle Pmi che caratterizzano il nostro territorio. Finest e Veneto Banca, con questo accordo, mettono a fattore comune le proprie competenze, dando vita ad un progetto completo di assistenza alle aziende interessate a crescere anche all’estero”.

Con lo stesso obiettivo, recentemente Veneto Banca ha siglato un accordo con Sace per mettere a disposizione delle pmi 20 milioni di euro di finanziamenti a medio e lungo termine per progetti di internazionalizzazione; ha inoltre firmato con Unindustria Treviso un’intesa per lo sviluppo della presenza internazionale delle imprese del territorio provinciale. Di recente apertura è lo sportello di consulenza e informazione sui pagamenti internazionali e sugli aspetti riguardanti l’attività con i mercati esteri presso la sede di Treviso Glocal (Lancenigo di Villorba, TV), società per l’internazionalizzazione del sistema economico trevigiano. Infine, il Gruppo Veneto Banca e Simest hanno siglato nei giorni scorsi un importante accordo per lo sviluppo, la promozione e la diffusione delle opportunità che banca e società offrono al mondo impresa sull’internazionalizzazione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Veneto Banca e Finest per l’internazionalizzazione delle imprese ultima modifica: 2013-02-13T15:39:10+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: