Vieri Bencini, amministratore delegato Sigla Credit: “Per la nostra crescita puntiamo sui canali diretti”

Vieri Bencini, Sigla Credit“Per tagliare questo traguardo abbiamo attraversato un iter articolato e molto approfondito. La Banca d’Italia ha passato al setaccio ogni aspetto organizzativo e operativo della nostra società. Alla fine siamo risultati idonei e questo non può che farci estremamente piacere, perché si tratta di un riconoscimento dell’impegno e dell’estrema serietà con cui da sempre portiamo avanti il nostro lavoro”. Vieri Bencini, amministratore delegato di Sigla Credit, commenta con entusiasmo l’autorizzazione all’iscrizione al nuovo albo unico degli intermediari ex articolo 106 del T.u.b. che la Banca d’Italia ha rilasciato all’azienda nei giorni scorsi. Lo abbiamo raggiunto al telefono per chiedergli quali sono i progetti che Sigla sta portando avanti.

Come è andato il primo semestre dell’anno?
Abbiamo chiuso il primo semestre con 109 milioni di montante, con una crescita del 21 per cento rispetto all’anno scorso. Il prodotto diretto è aumentato del 41%. Si tratta di risultati estremamente positivi, che sono il frutto di un enorme lavoro interno che ha coinvolto tutti coloro che fanno parte della nostra società. Una menzione particolare va però ai nostri agenti, che hanno saputo interpretare al meglio le tendenze in atto nel mercato e sono riusciti a sfruttare tutte le opportunità che si sono trovati davanti.

Cosa vi aspettate nel secondo semestre?
In questo momento l’azienda è solida e ben patrimonializzata e quindi le nostre aspettative sono elevate. Vorremmo chiudere l’anno con 220-230 milioni di montante, per poi continuare a crescere e chiudere il 2018 a 330 milioni.

Su cosa vi concentrerete nel prossimo futuro?
Sappiamo di essere stabili e dunque la priorità per noi è crescere. Abbiamo tre partner importanti per il funding, rapporti con sette compagnie di assicurazione, a cui presto se ne aggiungerà un’altra, e una rete stabile e performante, su cui abbiamo investito molto e su cui continueremo a investire. Le premesse per fare bene ci sono tutte. Da tre anni stiamo puntando tantissimo sui canali diretti. I clienti con cui entriamo in contatto attraverso i differenti media sono messi in contatto con la rete degli agenti, che sono più bravi di noi a chiudere le operazioni avviate. Abbiamo verificato che questo sistema funziona e quindi è nostro interesse continuare a migliorarlo per raggiungere sempre nuovi traguardi. In questo contesto lo sviluppo del digitale è ovviamente centrale e viene seguito con grande attenzione. Il mercato sta evolvendo molto rapidamente: se cinque anni fa erano ancora pochi i potenziali clienti che si informavano si internet, tra qualche anno le operazioni di finanziamento saranno portate avanti quasi esclusivamente tramite questo canale.

Vieri Bencini, amministratore delegato Sigla Credit: “Per la nostra crescita puntiamo sui canali diretti” ultima modifica: 2016-08-04T17:34:16+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA