Visa Foundation stanzia 210 milioni di dollari a supporto delle micro e piccole imprese e per emergenza coronavirus

Visa LogoVisa Foundation ha annunciato il proprio impegno relativo a due programmi, uno a sostegno delle piccole e microimprese, coerentemente con il focus a lungo termine della Fondazione sul progresso imprenditoriale delle donne e su uno sviluppo economico inclusivo, e l’altro in risposta al bisogno urgente delle comunità locali di fronteggiare la diffusione di Covid-19, per un totale pari a 210 milioni di dollari.

Il primo programma da 10 milioni di dollari è destinato a un pronto soccorso immediato a sostegno delle organizzazioni di beneficenza in prima linea sul fronte pandemia Covid-19, in termini di sanità pubblica e aiuti alimentari, in ciascuna delle cinque regioni geografiche in cui Visa opera: Nord America; America Latina e Caraibi; Europa; Asia Pacifico; Europa centrale, Medio Oriente e Africa.

Mentre il Covid-19 continua a svilupparsi, le comunità che ne sono afflitte hanno bisogno del nostro supporto immediato – ha affermato Al Kelly, ceo e presidente di Visa -. Come azienda globale che opera a livello locale, ci rendiamo conto di questo bisogno. Siamo impegnati anche sulla ripresa a lungo termine e continueremo a esplorare modi in cui accelerare l’attività economica, in linea con la nostra missione di aiutare le persone, le imprese e le economie a prosperare.”

Il secondo programma prevede un impegno strategico quinquennale di 200 milioni di dollari per sostenere le piccole e microimprese in tutto il mondo, con particolare attenzione alla promozione del progresso economico delle donne. Questa azione espande a livello globale il supporto di lungo termine di Visa Foundation alle piccole e microimprese. I fondi stanziati da Visa Foundation forniranno capitale a organizzazioni non governative e partner di investimento che supportano le piccole e microimprese.

Le piccole e microimprese sono la spina dorsale dell’economia globale, e rappresentano oltre il 90% delle aziende di tutto il mondo, contribuendo dal 50 al 60% all’occupazione globale, spiega una nota della società. Vi è un deficit creditizio annuo di 300 miliardi di dollari sul fronte finanziamenti per le donne imprenditrici a capo di piccole e microimprese, che è prevedibile aumenti a seguito del recente disordine economico causato dal Covid-19.

Ora più che mai, dobbiamo accelerare il nostro supporto alle piccole imprese impegnate sul fronte della crescita economica – ha aggiunto Kelly -. Poiché molte piccole e microimprese sono di proprietà di donne imprenditrici, ci sarà un effetto a catena a sostegno del progresso economico femminile, che riteniamo sia uno dei modi più importanti per raggiungere l’uguaglianza di genere, ridurre la povertà e promuovere uno sviluppo economico inclusivo“.

Attraverso il programma per le piccole e microimprese da 200 milioni di dollari, Visa Foundation farà erogare aiuti per 60 milioni di dollari alle ong impegnate a sostenere i proprietari di piccole e microimprese, molti dei quali sono donne, in ogni regione in cui opera Visa. Visa Foundation stanzierà, inoltre, 140 milioni di dollaria favore dei partner di investimento che generano ritorni sociali e finanziari positivi per le piccole e microimprese.

Duecento milioni di dollari in nuove risorse finanziarie dimostrano il nostro continuo impegno a sostenere le piccole e microimprese, con particolare attenzione al progresso economico delle donne a livello globale – ha concluso ha dichiarato Graham Macmillan, presidente di Visa Foundation -. Quando le donne prosperano, le comunità prosperano. Sappiamo che questo conta ora più che mai in un’economia globale che cerca di recuperare e ricostruire”.