Visa inaugura il suo nuovo Innovation Center a Londra ed estende la propria Visa Developer Platform ai clienti europei

Visa LogoVisa Inc. ha annunciato il lancio del suo nuovo Visa Innovation Center in London, presso la propria sede di Paddington. Lo spazio, con una superficie di oltre 1.000 mq, è il più esteso tra i centri della rete globale dei Visa Innovation Center e rappresenta un ambiente di esperienza immersiva, dove Visa può operare a fianco di istituzioni finanziarie, esercenti e altri partner, per sviluppare la nuova generazione di soluzioni di pagamento.

Il Visa Innovation Center di Londra è predisposto con dimostrazioni pratiche per stimolare e coinvolgere i visitatori, tra cui applicazioni IoT in auto connesse e in ambienti domestici connessi, per effettuare per esempio il pagamento dell’assicurazione dell’auto o per inoltrare un ordine di spesa direttamente dal frigorifero. I visitatori del centro potranno anche vivere l’esperienza del futuro dello shopping utilizzando la realtà virtuale per aggiudicarsi il posto migliore alla prossima gara di FormulaE e usando soluzioni biometriche per pagarne i biglietti. Visa ha anche annunciato oggi che gli sviluppatori fintech di tutta Europa potranno ora avvantaggiarsi della Visa Developer Platform per creare nuove e sicure modalità di pagamento. Sviluppatori di esercenti, istituzioni finanziarie, società di tecnologia e startup avranno l’opportunità di selezionare da un set di Api (Application Programme Interfaces) di pagamento, Sdk (Software Development Kits) e relativa documentazione per creare la nuova generazione di applicazioni per il commercio.

“L’inaugurazione del Visa Innocation Center a Londra offre un’eccellente opportunità ai nostri clienti e partner che potranno accedere in maniera privilegiata alle nostre più avanzate funzionalità di pagamento, contribuendo fattivamente allo sviluppo dei pagamenti digitali in Italia”, ha dichiarato Davide Steffanini, managing director di Visa in Italia.

Il nuovo centro di Londra si aggiunge alla rete globale degli innovation centers e studios ubicati in aree nevralgiche per l’innovazione tecnologica quali Berlino, Dubai, Miami, San Francisco, San Paolo, Singapore e Tel Aviv.

“Ciò che rende unico il nostro approccio nei Visa Innovation Center è la collaborazione con clienti e partner per risolvere attraverso soluzioni digitali delle problematiche che consumatori o aziende possono incontrare nel mondo reale. Abbiamo riscosso molti successi operando in questo modo nei nostri centri a livello globale e siamo molto entusiasmati per l’apertura del nuovo centro in Europa”, ha aggiunto Jim McCarthy, executive vice president, Innovation e Strategic Partnership di Visa.

In questo periodo di convergenza, nel comparto dei pagamenti, dalla plastica al digitale, e con l’ingresso di nuovi soggetti tra gli stakeholder tradizionali del settore, la missione di Visa è di assicurare che ogni dispositivo, elettrodomestico o apparecchio connesso a Internet possa diventare un luogo di commercio sicuro. La rete globale dei centri di innovazione di Visa rappresenta una componente importante di questa missione per lo sviluppo in termini di innovazione e per la creazione di un ambiente che consenta a Visa di collaborare con una vasta platea di partner e clienti:

  • Coinvolgimento – Il Centro offre a clienti e partner un ambiente immersivo rendendo disponibile ogni asset di cui hanno bisogno per lavorare a nuove soluzioni digitali, in un luogo “fisico” progettato per stimolare interazione dinamica, sperimentazione in real-time e prototipazione rapida
  • Esperienza – L’approccio di Visa è caratterizzato da un design con al centro l’essere umano dove la ricerca e sviluppo di prodotti si focalizzano sui clienti e sui reali benefici e vantaggi per gli utenti
  • Collaborazione – I clienti e i partner possono interagire con gli esperti di pagamento Visa e possono accedere alla tecnologia di Visa, tra cui Api e Sdk disponibili attraverso la Visa Developer Platform

Articoli che potrebbero interessarti:

Visa inaugura il suo nuovo Innovation Center a Londra ed estende la propria Visa Developer Platform ai clienti europei ultima modifica: 2017-02-22T10:28:14+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA