Vito Tafuro, direttore commerciale Miafin: “Abbiamo un back office specializzato per ogni singolo prodotto”

Copia di Vito Tafuro“Per le società di mediazione creditizia il 2013 ha rappresentato una sorta di giro di boa. Il mercato si è ormai assestato intorno alle nuove realtà professionali emerse dalla riforma del D.Lgs. 141 e dalla crisi economica e finanziaria che ha investito il settore. Per queste ragioni, mentre in passato il nostro core business era rappresentato dal prodotto cessione del quinto, oggi abbiamo deciso di puntare sulla diversificazione dei prodotti, includendo anche mutui, prestiti personali e finanziamenti per la piccola e media impresa. Un altro progetto in cantiere è quello delle coperture assicurative. Il nostro obiettivo è offrire ai clienti risposte adeguate per ogni tipo di esigenza in ambito finanziario”. Vito Tafuro, direttore commerciale di Miafin, ritiene che quello in corso sarà un anno in cui cominceranno finalmente a emerge le differenze tra le società di intermediazione che hanno mantenuto un approccio tradizionale e quelle che hanno invece puntato sull’innovazione e la specializzazione.

Nel 2014 arriverà finalmente la tanto discussa “ripresa”?

Quello che ci siamo lasciati alle spalle è stato un anno molto difficile, durante il quale la nostra produzione ha registrato una contrazione del 30-35%. Fortunatamente nel primo trimestre del 2014 siamo riusciti a recuperare quasi interamente le perdite. I segnali a livello macroeconomico sono positivi e tutto lascia supporre che le società che sapranno interpretare le nuove esigenze del mercato e a porsi in modo più dinamico rispetto alla concorrenza riusciranno a ottenere buoni risultati, tornando a crescere.

Su cosa bisogna puntare?

Siamo convinti che la differenza nel prossimo futuro la faranno le società che riusciranno a dotarsi di un back office specializzato per ogni singolo prodotto. Esattamente il tipo di struttura a cui stiamo lavorando. In questo modo ogni nostro collaboratore avrà a disposizione un interlocutore specifico per ogni tipo di problema e di esigenza. La specializzazione comporta in una prima fase dei costi e degli oneri aggiuntivi per una società, ma si tratta di soldi ben spesi, destinati a portare dei ritorni economici importanti nel lungo periodo. Parallelamente stiamo lavorando alla fidelizzazione della nostra rete. Per ottenere questo risultato, da un lato aumenteremo i prodotti a disposizione dei nostri agenti, dall’altro punteremo molto sulla formazione professionale, con corsi ad hoc sui singoli prodotti, sulla contrattualistica, sulla privacy, sulla compliance e su tutti gli altri aspetti previsti dalla nuova disciplina.

Alla formazione provvederete con risorse interne o vi affiderete a professionisti esterni?

Abbiamo pensato a un sistema misto: gli aspetti più “tecnici” saranno affidati a risorse interne, per il resto ci rivolgeremo a società esterne specializzate che ci possano offrire assistenza a 360 gradi. Inoltre abbiamo preso contatti con un’università e stiamo studiando la possibilità di ottenere borse di studio per i giovani che hanno intenzione di intraprendere questa professione.

Quanti collaboratori avete al momento?

Una trentina, dovremmo però arrivare a 50 entro la fine di luglio. Attualmente la nostra attività è concentrata soprattutto in Campania, ma abbiamo una buona produzione anche in Puglia, in Sicilia, nel Lazio e in Lombardia e miriamo a coprire l’intero territorio nazionale in modo sempre più omogeneo.

Vito Tafuro, direttore commerciale Miafin: “Abbiamo un back office specializzato per ogni singolo prodotto” ultima modifica: 2014-04-12T15:26:02+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: