Vittoria Assicurazioni, utile quasi raddoppiato nel 2010 e obiettivi di crescita anche per il 2011

Il consiglio di amministrazione di Vittoria Assicurazioni ha esaminato i risultati relativi all’esercizio 2010. Secondo quanto reso noto, l’utile netto del Gruppo riferito al bilancio consolidato ammonta a 27,1 milioni di euro contro i 14,5 milioni di euro alla fine del 2009 (incremento dell’86,1%).

Per quanto riguarda invece il risultato del segmento assicurativo, al lordo delle imposte e delle elisioni intersettoriali, i dati parlano di 42,2 milioni di euro, con un +33,1% rispetto al 31 dicembre 2009 quando il Gruppo ha raggiunto i 31,7 milioni di euro.

Segno positivo anche alle voci riguardanti i premi: il totale dei premi contabilizzati nell’esercizio è pari a 816 milioni di euro con un incremento del 22,1% sul 2009, chiuso a quota 668.5 milioni. Nello specifico, i premi dei rami vita, lavoro diretto, ammontano a 141,7 milioni di euro (+12,1% rispetto al 2009); i premi del lavoro diretto dei rami danni si attestano sui 674,2 milioni di euro (+24,5%), incremento di poco superiore per i premi dei rami auto (+27%), mentre chiudono in rialzo rispetto all’esercizio precedente anche i premi degli altri rami danni: 191,2 milioni di euro complessivi (+18,3%).

A monte dei risultati positivi, Vittoria Assicurazioni specifica in una nota che la crescita è attribuibile alla rete agenziale che, “a seguito del programmato piano di sviluppo, al 31 dicembre 2010 opera con 318 agenzie generali e 551 sub-agenzie professionali”.

Il settore immobiliare ha conseguito un risultato lordo positivo di 7,6 milioni di euro, rispetto al saldo negativo di oltre 8 milioni di euro del 2009, mettendo a frutto gli investimenti degli anni precedenti: infatti, i margini sui volumi delle vendite rogitate nel 2010 sono stati pari a 16,1 milioni di euro, contro 1,1 milioni di euro del 2009. Questo apporto ai risultati della gestione ha reso possibile l’attribuzione agli Assicurati Vita di una quota significativa di detti utili. Il settore immobiliare evidenzia un’esposizione finanziaria netta pari a 232,9 milioni di euro (250,4 milioni di euro al 31 dicembre 2009).

Per quanto riguarda lo specifico degli investimenti, i valori complessivi ammontano a 2.144,2 milioni di euro (+1,8% rispetto al 31 dicembre 2009), e sono riferiti per 77,7 milioni di euro (-2,4%) a investimenti con rischio a carico degli Assicurati, mentre per 2.066,5 milioni di euro (+2,0%) a investimenti con rischio a carico del Gruppo. I proventi patrimoniali netti, connessi a investimenti con rischio a carico del Gruppo, sono invece pari a 62,2 milioni di euro contro 45,1 milioni di euro del precedente periodo (+38,0%): l’incremento è prevalentemente dovuto settore immobiliare, grazie ai margini realizzati sulle vendite, mentre i redditi netti del settore assicurativo sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto al 2009.

Il patrimonio netto di Vittoria Assicurazioni ammonta a 354,8 milioni di euro, in aumento (+0,5%) rispetto ai 353,1 milioni di euro del 31 dicembre 2009.

Infine l’utile della Capogruppo Vittoria Assicurazioni S.p.A.: secondo i principi contabili italiani, ammonta a 29,3 milioni di euro, (+20,4% sull’utile 2009).

Il consiglio di amministrazione ha inoltre stabilito gli obiettivi del Gruppo Vittoria Assicurazioni per l’esercizio 2011, fissando l’utile a 35 milioni di euro. Sempre il consiglio proporrà all’assemblea, convocata per il giorno 29 aprile 2011, di distribuire un dividendo di 0,17 euro per azione, in linea con l’esercizio precedente. Il dividendo sarà pagabile a partire dal 19 maggio 2011, previo stacco della cedola il 16 maggio 2011.

Leggi il comunicato completo

Vittoria Assicurazioni, utile quasi raddoppiato nel 2010 e obiettivi di crescita anche per il 2011 ultima modifica: 2011-03-21T10:32:10+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: