Vittoria hub: Hifive e Fleder entrano nel progetto Via2 

Vittoria Hub LogoVittoria hub, incubatore insurtech basato sull’open innovation e nato su iniziativa di Vittoria Assicurazioni, ha selezionato due nuove start-up da inserire nel percorso di crescita Via(Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration). Si tratta di Hifive e Fleder, individuate al termine di un iter di valutazione tra le 50 realtà che hanno risposto alla terza chiamata dell’incubatore.

Le due realtà vanno ad aggiungersi a Retair.me la start up attiva nei micro investimenti e piani di accumulo per la generazione Y che entra nella seconda fase di incubazione prevista dall’hub. Volge invece al termine il percorso Via2 di Micuro/Medicalbox, Ernesto, Villagecare, Cyberangels e Savebiking, le start up che nel 2020 hanno inaugurato le attività dell’hub e che hanno avviato un percorso di collaborazione industriale, a seconda del proprio business, con Vittoria Assicurazioni.

Hifive dal 2021 propone al mercato smartphone ricondizionati di famosi brand internazionali. Nella sua offerta include un prodotto assicurativo dedicato sia alla copertura di danni accidentali sia all’estensione di garanzia del device, ottimizzando il costo di gestione dei sinistri grazie all’integrazione con il servizio di rigenerazione e la vendita di prodotti ricondizionati.

Fleder  ha sviluppato un sensore IoT e un’App per prestazioni infermieristiche domiciliari con algoritmo di re-enforcement learning che permette di migliorare la prenotazione di appuntamenti domiciliari su territori ad alta densità di popolazione.

Il risultato ottenuto dimostra che il nostro percorso di crescita non si arresta – afferma Nicolò Soresina, ceo di Vittoria hub -. Analizzando le varie proposte, abbiamo notato la considerevole qualità delle idee pervenute: un indicatore positivo che riflette l’inventiva e la volontà di innovare proprie degli imprenditori italiani. Oggi, sono estremamente entusiasta di accogliere queste start-up che sono certo forniranno un concreto impulso all’evoluzione futura del comparto insurtech”.

In Vittoria hubil motore del progresso industriale è la collaborazione attuata tra vari attori dal carattere fortemente rivoluzionario che partecipano attivamente al progetto. L’open innovation – principio cardine dell’incubatore – promuove la condivisione di expertise e competenze che possono effettivamente permettere l’avanzamento tecnologico del settore assicurativo”, si legge in un comunicato stampa.

Il network è attualmente composto anche da: Altea; Backtowork; Beon; Cetif; Clubdealonline; Crif; Design Group Italia; Doppia Elica; E-Levation; F2a; Fair Connect; Fintastico; G2 Startups; Gellify; Horsa; Hubspot; Italian Insurtech Association; Knowhedge; Logotel; LCA; Maps; Mastra; Microsoft; Opera Logica; Orrick; Osservatorio Polimi; Robosque; Studio Dattilo; Studio Delta; Tacoma; Tba. Start up partner: Lokky e Hlpy.