Vittorio De Stasio, ex Ceo di Barclays indagato per truffa

 

Vittorio Maria De Stasio, ex amministratore delegato di Barclays Bank Italia, è indagato dalla procura di Crotone nell’ambito dell’inchiesta Energopol per una presunta truffa su fondi dell’Unione Europea. De Stasio, in particolare, è accusato di avere impedito agli Organismi di controllo della banca di verificare la regolarità di un finanziamento di 12,5 milioni di euro alle società dell’imprenditore Aldo Bonaldi, Italiana Commissionaria Legnami e Immobiltecno.

Secondo l’accusa, le due società non avrebbero avuto titolo per averli. L’indagine si allarga anche al periodo i n cui De Stasio era direttore generale di Banca Bipop per alcuni finanziamenti concessi ad altre imprese di Aldo Bonaldi, la Eurosviluppo industriale e il Consorzio Eurosviluppon per un ammontare di circa 20 milioni che ora risultano inseriti nel bilancio dell’istituto come sofferenza con previsione di perdita integrale.

 

 

L’indagine, secondo l’Ansa, ruota attorno a un finanziamento dell’Ue per 15 milioni di euro, liquidato attraverso l’ex ministero delle Attività produttive e utilizzato per fini diversi da quelli per i quali era stato concesso.

Nell’ambito dell’inchiesta, nel marzo scorso, furono emesse sei ordinanze di custodia cautelare nei confronti di imprenditori accusati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, alla bancarotta fraudolenta ed al riciclaggio dei proventi ottenuti grazie all’utilizzo dei finanziamenti illeciti.
Si tratta di Giuseppe Carchivi (49), di Isola Capo Rizzuto (Crotone) e residente a Colle Val D’Elsa (Siena), finito in carcere, e Roberto Mercuri (40), di Lamezia Terme (Catanzaro) e residente a Milano; Annunziato Scordo (65), di Bovalino (Reggio Calabria) e residente a Catanzaro; Michelangelo Marinelli (40), di Modena; Corrado Ciccolella (55), di Molfetta (Bari) e Alessandro Argentini (51), di Torino.

Si resero irreperibili, invece, i principali indagati, Aldo Bonaldi, di 52 anni, di Soresina (Cremona), residente nel Principato di Monaco, e Roberto Baroni (58), di Pavia e residente a Tunisi, principale collaboratore, secondo gli inquirenti, di Bonaldi e ideatore con lui della truffa.

Bonaldi è stato successivamente arrestato in Ucraina, ma poi è stato rimesso in libertà e risulta adesso nuovamente latitante.

vis:1028

Vittorio De Stasio, ex Ceo di Barclays indagato per truffa ultima modifica: 2011-09-26T14:09:47+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: