We-Unit punta al raddoppio della rete

We-Unit LogoDuecento nuovi collaboratori iscritti all’Oam specializzati in mutui, cessioni del quinto, credito al condominio. Sono questi i numeri comunicati dall’head quarter di We-Unit, società di mediazione creditizia facente parte di Fc Group, azienda di servizi integrati che spaziano dall’immobiliare al creditizio e all’assicurativo.

We-Unit punta dunque a raddoppiare la propria rete, con una ricerca di collaboratori estesa su tutto il territorio nazionale.

Un’operazione frutto dei risultati record raggiunti nei primi sei mesi del 2018 su tutte le linee di business, numeri che posizionano We-Unit tra i principali player del mercato italiano.

“Si tratta di una scelta che segue l’attuale sviluppo del mercato – ha dichiarato Angelo Spiezia, amministratore delegato di We-Unit Group – che vogliamo promuovere al massimo in considerazione del supporto specifico che possiamo offrire ai Consulenti del Credito nelle varie linee di prodotto e dell’organizzazione complessiva della nostra azienda”.

We-Unit presenta numerosi punti di forza che caratterizzano la proprio offerta: divisioni specializzate con back office completamente dedicati per ogni linea di business, formazione tecnica e commerciale, un broker assicurativo esclusivo, un’agenzia di marketing e comunicazione interna, strumenti informatici evoluti (tra cui firma digitale, preventivatori per tutti i prodotti, app per sistemi Android Ios e verifica automatica su protesti procedure e pregiudizievoli), un board composto da un management di successo e con esperienza ultraventennale nel settore.

Ulteriore vantaggio competitivo e differenziante per i consulenti della società è la possibilità di avvalersi di una rete immobiliare fortemente radicata sul territorio. Il network Fondocasa e le agenzie immobiliari aderenti al progetto Allea-Re garantiscono ai consulenti del credito We-Unit una fonte costante e qualificata di clienti ai quali offrire i propri servizi.

We-Unit punta al raddoppio della rete ultima modifica: 2018-07-10T18:58:48+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: