Willis Group Holdings, quarto trimestre 2009 in crescita del 15% rispetto al 2008

Willis Group Holdings, società internazionale di brokeraggio assicurativo, ha dichiarato che nel 2009 l’utile netto sulle maggiori commissioni e premi di intermediazione è aumentato del 44%.

Il terzo broker assicurativo al mondo ha registrato utili per 436 milioni di dollari nel 2009, rispetto ai 302 del 2008. L’utile netto per il quarto trimestre è passato dai 61 milioni di un anno fa ai 79 milioni attuali.

La società ha registrato un fatturato totale nel 2009 di 3,3 miliardi di dollari rispetto ai 2,8 del 2008, con un incremento del 15%. L’aumento è dovuto principalmente all’acquisizione di HRH, mentre l’effetto della conversione in valuta estera ha fatto diminuire i ricavi del 4%.

Nel 2009, la crescita a livello di organico in commissioni e premi di intermediazione è stata del 2% in più rispetto al 2008.

“La crescita riflette un incremento netto del 5% nella raccolta, contrastato da un impatto negativo del 3% causato dal calo nei tassi sui premi e da altri fattori di mercato”, si legge in una nota Willis.

Il margine operativo fatto registrare è stato del 21,3% nel 2009, rispetto al 17,8% del 2008.

Joe Plumeri, presidente e CEO di Willis, ha salutato il 2009 come un anno di grande importanza per Willis.

“Abbiamo cominciato ad affrontare una difficile situazione economica a livello globale e un debole mercato assicurativo proprio nel mezzo del processo di integrazione della acquisita HRH. Abbiamo risposto con il 2% di crescita in commissioni nette, con una gestione disciplinata delle spese e un processo di integrazione di successo, con il completamento della transazione del Gras Savoye e un bilancio di esercizio più solido”, ha spiegato Plumeri.

Scarica il PDF

Willis Group Holdings, quarto trimestre 2009 in crescita del 15% rispetto al 2008 ultima modifica: 2010-02-10T12:01:47+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: