Zurich, inaugurata la nuova sede “smart” all’insegna del dynamic working

Zurich Logo“Una nuova forma per Zurich, un nuovo modo di lavorare”: questo il concept su cui si fonda la progettazione dei nuovi uffici di Zurich a Milano, un ambiente innovativo e di ispirazione per i dipendenti che si basa sulla logica del dynamic working, una modalità di lavoro che favorisce la comunicazione e l’interazione fra i team e che permette allo smart working di esprimersi al meglio.

I nuovi uffici di Zurich appena inaugurati sono un luogo aperto alla collaborazione e all’innovazione. Con questa nuova forma l’edificio si adegua allo standard già in vigore nelle sedi di Zurigo, Londra e Barcellona e il modo di lavorare si rinnova, in linea con la politica dello smart working, regolamentato anche in Italia grazie alla Legge 81/2017 pubblicata negli scorsi giorni sulla Gazzetta Ufficiale.

Spazi di lavoro dinamici, in cui le postazioni di lavoro “tradizionali” non sono più assegnate singolarmente, ma ognuna di esse, caratterizzata da sedute ergonomiche, luci antiriflesso e pannelli fonoassorbenti, è ogni giorno occupata da chi ne ha bisogno. A seconda delle esigenze si potrà lavorare in classiche postazioni di lavoro, in luoghi tranquilli o in aree di collaborazione per momenti di condivisione e affiancamento, in zone living per riunioni informali o meeting room classiche. Sono previste inoltre salette insonorizzate per conversazioni telefoniche private e tanti altri spazi innovativi, costruiti per favorire il confronto e la collaborazione, abbattendo ogni barriera fisica legata a singoli ruoli e responsabilità, nel rispetto della privacy e della riservatezza sempre garantite dalle aree dedicate.

A solo un anno dall’implementazione dello smart working in Zurich, oltre il 70% dei 1.300 dipendenti in tutte le direzioni e sedi Zurich in Italia, ha infatti aderito in modo volontario al progetto, riconoscendo quanto questa nuova modalità di lavoro sia un potente fattore di produttività e di efficienza.

Dati in linea con i risultati dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano che registra un aumento degli smart worker pari al 40% negli ultimi 3 anni e alti livelli di soddisfazione fra i dipendenti che hanno aderito all’iniziativa.

Metà dei dipendenti, circa 450, ha scelto di lavorare da casa 1 giorno la settimana, mentre l’altra metà 2 giorni. Questa nuova modalità di lavoro è diventata quindi parte integrante della vita aziendale ed è risultata particolarmente apprezzata dai dipendenti. Tra i numerosi benefici che offre lo smart working, quelli maggiormente apprezzati dai dipendenti riguardano infatti il risparmio di tempo dedicato agli spostamenti casa/lavoro, l’aumento di produttività ed efficienza, oltre alla possibilità di gestire il lavoro in maniera flessibile nell’arco della giornata. Questo meccanismo si fonda sul principio cardine della fiducia tra manager e collaboratore: le persone acquisiscono un maggior senso di responsabilità e accountability e si registra un minor assenteismo, una maggiore retention di talenti. Lo smart working in Zurich ha anche un importante impatto sull’It. La tecnologia è fondamentale, oltre che abilitante, per il successo delle forme di lavoro come lo smart working e il dynamic working. Zurich è fra i maggiori gruppi assicurativi ad aver dotato ogni dipendente di un laptop con telefono integrato e router wifi che consente l’accesso alle reti aziendali e al proprio telefono da qualsiasi luogo.

Quest’anno Zurich ha partecipato anche al progetto “Adotta un’impresa”, promosso dal Comune di Milano nell’ambito della “Settimana agile”, che ha consentito alle aziende che hanno già avviato forme di lavoro agile di offrire la propria competenza ad altre aziende interessate a sperimentare una nuova cultura e un nuovo modo di lavorare e vivere il lavoro. Zurich in particolare supporterà un’azienda al fine di facilitare lo sviluppo del dynamic working al suo interno.

“Zurich si conferma un’azienda capace di interpretare le esigenze di chi lavora, puntando sull’innovazione anche nelle dinamiche Hr come chiave di crescita – ha sottolineato Federica Troya, responsabile human resources and services Zurich in Italia -. L’inaugurazione della nuova sede all’insegna del dynamic working dimostra, ancora una volta, l’impegno del Gruppo in politiche innovative a favore dei propri dipendenti, che fanno di Zurich in Italia un’Azienda certificata Top Employer: dalla flessibilità oraria introdotta per l’Expo e poi rimasta in vigore, al servizio di car e bike sharing; dallo smart working alle politiche di diversity & inclusion che favoriscono una maggiore presenza femminile nei ruoli chiave”.

Zurich, inaugurata la nuova sede “smart” all’insegna del dynamic working ultima modifica: 2017-06-27T12:24:44+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: